La frenesia

Mentre cerco di scrivere questo post,
 i suoni continui, che provengono dal televisore
 acceso dai miei figli,
contemporaneamente 
mi accellerano i neuroni
azzerandomi i pensieri.
E' assurdo come i continui stimoli visivi ed uditivi
trasformino la nostra mente in una dinamo impazzita
che nonostante produca enorme energia,
troppo spesso non riesce ad incanalarla
in niente di costruttivo.



Eppure basta spegnerla la TV
per ricominciare a pensare.
La tecnologia, che ci ha migliorato ed ancora ci migliorerà la vita,
come tutte le cose,
usata in modo eccessivo, 
è lesiva.
Guardatevi intorno,
bambini risucchiati dalle console portatili,
adolescenti fisicamente in gruppo
ma ipnotizzati dai loro iPhone,
adulti che si immedesimano in vite virtuali
dimenticando di vivere la propria.



Bhè, navigando quotidianamente in rete
so che basta un niente
per superare il confine che divide
l'esperienza virtuale costruttiva da quella distruttiva.
Ne parlo non perchè immune 
o custode di misteriose virtù,
ma perchè mi sto convincendo
che l'unico modo per riprendere
in mano la nostra vita
è rallentare.
Ignoriamo la frenesia che ci fa correre in circolo
verso mete illusorie
e focalizziamoci sulla frenesia costruttiva,
quella che trasforma le idee,
anche quelle che possono sembrare folli.



STAY HUNGRY, STAY FOOLISH

per fortuna non diventeremo tutti Steve Jobs,
perchè è l'individualità la nostra migliore risorsa,
ma vivremo sicuramente meglio.

Le immagini che ho scelto, 
che penso esprimino al meglio
  la complessità e le potenzialità delle nostre menti,
sono state ideate dall' Agenzia  Shalmor Avnon Amichay / Y & R Interactive Tel Aviv, Israele , per la campagna pubblicitaria della nota casa automobilistica di Stoccarda.
Questo post, a blog campani unificati, 
nasce da una proposta di mammaspettacolare


17 commenti:

mammaspettacolare ha detto...

http://mammaspettacolare.blogspot.com/#!/2012/02/frenesia-esperimento-di-argomento.html

Grande interpretazione.Sono d'accordo con te. Su tutta la linea!

MotoPerpetuo ha detto...

Peccato che io mi sia accorta di questa iniziativa solo adesso...sarà per la prossima volta!

rachele ha detto...

@ Moto Perpetuo:dai, da qua a stanotte, c'è sempre tempo, e poi i campani mica sono "fiscali", lo puoi fare anche domani!:)

airali ha detto...

fosse facile! e non parlo di spegnere la tv ma di focalizzare ;)
a presto!!!

supermamma ha detto...

cara motoperpetuo ma sei ancora in tempo per partecipare c'è tutta la settimana e poi il nome é proprio adatto!
Rac mi piacciono tantissimo le foto che hai scelto e hai ragione bisognerebbe proprio rallentare ma come si fà, mi sembra sempre che il tempo non mi basti mai!

JhOBbyes ha detto...

leggendo questo post così vero, mi sono resa conto che, quando son sola, quando elaboro un progetto grafico, quando metto su una creazione... cmq quando voglio sentirMI (sentire me stessa!)... la tv è spenta, la radio anche, il telefono è lontano da me, forse solo la musica mi fa compagnia.

carmen61 ha detto...

"RALLENTARE"..questo è il vero segreto, altrimenti si vive da alienati!..complimenti bel post!
buon lunedì
carmen

katia ha detto...

ciao rachele, vero verissimo..a volte però siamo anche noi genitori a creare queste attrattive. personalmente faccio accendere la tv solo la sera per mezzora. niente psp, niente iphone, niente falsi stimoli. le prime volte è dura, ma con un pò di fermezza...

maris ha detto...

Ciao rachele! Piacere di conoscere te e il tuo blog :-)
Partecipo anche io all'iniziativa di Mammaspettacolare e ti segnalo il link del mio post se ti va di venire a dare un'occhiata:
http://caralilli.myblog.it/archive/2012/02/06/la-frenesia.html

Il tuo post è davvero bello e riconosco soprattutto nel fatto che la TV è spesso troopo accesa anche a casa mia e questo non aiuta a pensare e a rilassarsi magari...
Ciao, alla prossima!
Maris

alessandra ha detto...

Un passo alla volta per mano, con i nostri bimbi più piccoli, torniamo ad essere come loro e a stupirci delle piccole cose!!!!E' facile scriverlo, ma la frenesia di tutti i giorni mi risucchia e spesso toglie la gioia di emozionarsi con loro...

rachele ha detto...

sicuramente non è semplice, ma bisogna tener bene a mente le priorità, nostre e dei nostri cari, è impensabile di riuscire a fare tutto e bene.
@Katia, è proprio vero siamo noi genitori a fornire tutti questi mezzi di alienazione ai nostri figli, uscire dalla massa non è semplice, ma doveroso.
Naturalmente questo è solo uno spunto di riflessione: cominciate a pensare cosa è realmente utile e cosa diffonde armonia nella vostra casa.
un abbraccio a tutte rac

Monica ha detto...

Come hai ragione!

Janne ha detto...

Hello! Much to read and see today. Have a nice day !

Rosi Jo' ha detto...

anche io mi unisco alle tue parole! La tecnologia è una cosa meravigliosa che ci ha cambiato la vita , ma come tutte le cose deve essere usata con equilibrio!

Manufacta ha detto...

e già...a casa mia ho messo in giro la voce che il televisore è guasto e per ora sta funzionando, nessuno ha ancora provato ad accenderlo...io spero che duri!

Pia ha detto...

Cara Rachele, piacerebbe molto anche a me abitare sullo stesso pianerottolo! Ci divertiremmo un sacco! Ma sono certa che troverai la tua soluzione, anche senza il mio aiuto e che sarà bellissima! Fammi sapere come te la sei cavata che sono curiosa! Quanto alle tue riflessioni, penso che comunque sia meglio affrontare le novità e cercare di imparare a gestirle, nonostante il prezzo che c'è sempre da pagare.

★ Annarita ha detto...

Ciao Rachele, condivido in pieno! Anche a me troppi stimoli bloccano tutto, e pensare che me li autoinfliggo! (non la tv, ma internet) è un circolo vizioso.....

guarda anche:

Related Posts with Thumbnails